lunedì, novembre 23, 2009

Entro nel PD perchè sia il partito della "green economy"

Oggi pomeriggio a Palazzo Marino annuncerò il mio passaggio al gruppo del PD. E' sempre antipatico cambiare casacca e non lo faccio a cuor leggero. Penso di trovare un luogo dove sia possibile dare maggiore concretezza alle ragioni di chi vuole che la "green economy" non sia solo una speranza o un annuncio pubblicitario. I Verdi in Italia hanno avuto 20 anni per provare a decollare e a fare come in Francia o in Germania, ma non ci sono, non ci siamo, riusciti. Per me è tempo di voltare pagina e lavorare per realizzare un'alternativa democratica in Italia e una concretezza ecologista nelle scelte del PD. Lascio un partito fatto di persone oneste e per bene, guidato in modo scriteriato per troppi anni da leader arruffoni e inconcludenti. Saluto e ringrazio chi mi accoglie nel PD con simpatia, pronto a mettere passione ed energia (rinnovabile) nelle battaglie che verranno.

27 Comments:

At 12:52 PM, Anonymous Pierfrancesco Maran said...

Benvenuto!

 
At 1:08 PM, Blogger Guido Zichichi said...

Benvenuto anche da me!!!

 
At 1:14 PM, Blogger Coqueros said...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

 
At 1:16 PM, Blogger Coqueros said...

Caro Maurizio,
condivido la scelta e le relative motivazioni. Sei un amministratore valido e concreto. Sicuramente nel PD saranno create le opportunità per consentire a persone di grande esperienza come te di lavorare bene e meglio. Darai il tuo prezioso contributo alla costruzione di una società migliore per tutti, partendo proprio dal concetto di “green economy”.
A presto
Danilo Lenzo

 
At 1:18 PM, Blogger simona said...

Bene! Una scelta coraggiosa. In un momento come questo è più facile uscire che entrare...Ma se tutti quelli come te che hanno qualcosa di nuvo da dire rispetto al "pensiero dominante" lo fanno, è come creare una bella diga.

 
At 1:44 PM, Blogger Enea said...

Io so quanto sei serio perchè ti conosco da anni e non ho mai trovato una tua decisione o riflessione fuori posto.
In questo caso spero la tua forza possa contribuire ad un tetto comune più largo, se non altro la tua anima li farà in modo di tenere alta la guardia sui temi che ben sappiamo sono il futuro dell'umanità.
Ciao Enea Nepentini

 
At 2:03 PM, Anonymous Anonimo said...

Perfetto. Bravo.
Benedetta

 
At 2:11 PM, Blogger ilia said...

Grande Baruffi, per quanto possa contare condivido la tua scelta!

 
At 3:09 PM, Blogger Giuseppe Maria said...

Non sarà una vita facile. Ma se contribuirà ad allargare la visuale progettuale del PD, sarà certo utile. Buon lavoro ma, soprattutto, "bon courage"!

 
At 3:16 PM, Anonymous Anonimo said...

Bene, che il verde italico, per un'oscura legge fotocromatica, tendesse al rosso era cosa nota e risaputa...(povero San Boato, ne sai qualcosa..!)!!! Adesso prendiamo atto che tale legge della fisica politica si manifesta, ahimè, anche a Milano, città che più di ogni altra avrebbe avuto bisogno di un Grune Partei come Dio comanda. Così di verde autentico nella metropoli milanese non ci rimane altro che quello della Lega Nord, che non sappiamo però fino a che punto sia proprio ecologico...!

Addio Baruffi, non farti male con la falce e il martello!

 
At 4:35 PM, Anonymous Anonimo said...

Come ci si sente a stare in un partito con la Binetti? Speriamo che entrato tu... lei esca...

 
At 4:49 PM, Anonymous Anonimo said...

Caro Maurizio, ti faccio i miei auguri, ma sei veramente convinto che cambiando "casacca", come dici tu, le cose cambino?
Ricordati che chi raggiunge il potere prima o poi arruffa e pensa solo a stesso dimenticando le tante promesse fatte in mome degli interessi del Paese.
La politica è sporca proprio per questo!

Piero Mazza -- Milano

 
At 5:49 PM, Anonymous Anonimo said...

sono uno che ha detto mesi fa che i Verdi dovevano entrare nel PD perché la divisione a sinistra porta solo a fare più forte mister B. Quindi auguri e spero che tu sia il primo.

 
At 7:53 PM, Anonymous cristina muccioli said...

Ciao Mau,
grazie per la delicatezza di avercelo comunicato non solo attraverso i media, di averci permesso di dire la nostra, anche solo di mandarti un augurio di buon lavoro.
Ti mando la mia nostalgia. Lo so che l'atteggiamento malinconico non serve a far politica e a ottenere risultati. Ci avverti da tempo, e sei così responsabile e antinarciso da saper affrontare e dichiarare apertamente una sconfitta. Da saperla riconoscere.
Sai che cosa ti dico? Spero che la necessità ora drammatica di muovere tutti verso un'ecologia della mente, ti sostenga nella tua vocazione sempreverde.
Ecco. Cristina

 
At 11:24 PM, Blogger nicoletta said...

Ne sono davvero felice. Non sono mai riuscita a votarti perchè non riuscivo a dare il mio voto ai verdi e non ho mai avuto nessuno che davvero mi rappresentasse nel PD. Finalmente ora saprò chi votare. Sono certa che non potrai che dare un serio e ottimo contributo e non solo in materia ambientalistica
Nicoletta

 
At 4:35 PM, Anonymous sarabrag said...

auguri.
condivido in pieno l'idea di lasciare un partito così ostinatamente litigioso e minoritario. spero che il PD si dimostri all'altezza. facci sapere. saluti.

 
At 1:46 AM, Blogger Michele Sacerdoti said...

Non so se la tua scelta è quella giusta, lo può dire solo il tempo.
I piccoli partiti e i grandi partiti hanno i loro vantaggi e svantaggi.
Comunque buona fortuna !
L'importante è che la tua attività politica possa incidere sulla realtà in senso ambientalista, altrimenti non serve a nulla in qualunque partito tu sia.
Mi spiace di non averti visto al dibattito della rete sul PGT, è stato molto interessante.
Comunque puoi trovare il mio intervento e le slide sul sito www.msacerdoti.it/notizie.htm#18/11/09.
E se hai bisogno di qualche emendamento efficace al PGT fammi sapere.
Alcuni consigli di zona hanno preso le loro osservazioni al PGT dal mio documento, sia la maggioranza che l'opposizione.
Si vede che non sono tanto peregrine !
La mia impressione è che Masseroli non vuole cambiare nulla, soprattutto prima dell'adozione, ma se l'opposizione lavora bene e unita potrebbe fargli cambiare idea. Gli interventi dei capigruppo al nostro dibattito sono stati interessanti ma quello di Fanzago un po' debole. Forse puoi dargli una mano.
A presto

Michele Sacerdoti
www.msacerdoti.it

 
At 4:02 PM, Anonymous Anonimo said...

Oggi, prima di uscire per il mio unico lavoro l’ho sentita parlare di Stanca e compagnia, quelli che di lavori, poveretti, ne hanno due: pensavo che lei, rispondendo alle vaghe considerazioni dell’Orsatti gli dicesse: “Quindi ora la giunta Moratti cade ?!”

Invece, almeno all’inizio del dibattito, ho visto che sui doppi incarichi dei politici anche lei restava sul vago dicendo addirittura che il problema c’è un po’ in tutti i partiti. Ed è per questo che lei è entrato nel PD ?

Mentre c’è gente che perde il lavoro o comunque arranca con magre entrate lei non trova modo di essere più aggressivo con questa Destra volgare e affamata di potere ? Non trova il modo di provare almeno a metterla alle strette, dicendo ai leghisti che se già predicano poco bene certo razzolano molto male ?

Signor Baruffi, mi sa dire in cosa consiste l’opposizione milanese ? Mi sa dire perché mai dovrebbe essere votata ? Mi sa dire se vi interessa essere votati ?

Maurizio

 
At 6:58 PM, Blogger Maurizio Baruffi said...

caro omonimo, non è nel mio carattere essere aggressivo e credo di avere detto chiaramente come la penso imputando alla lega e al pdl i troppi doppi incarichi alla milanese e alla lombarda. alzare la voce non fa per me

 
At 3:50 PM, Anonymous Sarina said...

Sono convinta che tu abbia fatto la scelta giusta e ti faccio i migliori auguri di una lunga, pacifica e proficua collaborazione con il tuo nuovo partito.
Saluti.

 
At 3:08 PM, Blogger stefano said...

Caro Maurizio
potrei astenermi dallo scrivere - sai già come la penso - ma lo faccio perchè mi sembra carino aggiungermi alla serie di sostenitori (o scontenti) e appoggiare pubblicamente la tua scelta.
L'appoggio non è motivato da orientamenti "di partito": non ho mai avuto la tessera PCI/PDS/PD (o qualsiasi altra variante intercorsa) e ho pure una certa antipatia politica per molta gente che milita nel PD stesso. Però credo che i Verdi, a oggi, non abbiano più il senso che avevano una volta, e credo che il PD, malgrado tutto, possa essere la casa in cui entrare per migliorare il Paese. E per farlo serve che il PD sia sempre più popolato da persone giovani o semi-giovani (né tu né io rientriamo nella prima categoria, ormai, ahimé), motivate, oneste, laiche, dotate di buonsenso e non arroccate su posizioni politiche stereotipate. Anche perché se ci fossero molte di queste si potrebbe fare a meno di alcune presenze che mi paiono trascinare il PD su posizioni retrograde che vedrei meglio in altri partiti.

Buon lavoro.
Sibij

 
At 10:32 AM, Anonymous Anonimo said...

Ciao Maurizio,
ti conosco da tanto tempo e so che sei una persona a posto, ho seguito il tuo impegno a distanza. Personalmente ritengo da tempo che verdi e altri gruppi dovrebbero confluire nel Pd. Ma vorrei farti una domanda ingenua: ma chi ti ha votato nel gruppo dei verdi e ora, in corsa, ti vede passare al Pd cosa dovrebbe pensare, non conoscendoti?
Un saluto. Melania

 
At 3:12 PM, Blogger Maurizio Baruffi said...

dunque,sul piano sostanziale mi sembra siano cambiate molte cose dal 2006 nei verdi e nella politica italiana che non accorgersene sarebbe un atto di cecità intellettuale. i verdi hanno perso per strada in 3 anni il 50% almeno del proprio elettorato. poi, sul piano formale: innanzi tutto la Costituzione dice chiaramente che gli eletti (in Parlamento in quel caso) non hanno vincolo di mandato. in secondo luogo non ho mai pensato che i rappresentanti istituzionali siano di proprietà di un partito. in terzo luogo non ho cambiato schieramento passando dalla opposizione alla maggioranza. infine, pensi che il primo dei non eletti che mi subentrerebbe sia rimasto nei verdi dopo il 2006 ?

 
At 5:04 AM, Anonymous Anonimo said...

ehh... amazing post!

 
At 5:25 PM, Blogger Dario said...

Buon lavoro, Maurizio!
dario villa

 
At 8:57 AM, Anonymous maurizio said...

Caro omonimo, fino ad oggi tutti gli ambientalisti entrati nel PD pensando di promuovere una politica ambientalista mi pare, non ci siano riusciti, vedo piuttosto il tentativo del PD di "usare" persone che si sono impegnate per anni in battaglie in difesa dell'ambiente per darsi una "pennellata" di verde, ma in realtà poi avallare quella politica che contribuisce a rendere l'ambiente sempre più in pericolo, ti faccio tanti auguri comunque.
maurizio

 
At 7:32 PM, Anonymous Anonimo said...

pagounetoutle xaikalitag PabAssons [url=http://uillumaror.com]iziananatt[/url] Ovemscheefe http://gusannghor.com SypEnonyGox

 

Posta un commento

<< Home